Conoscere quindi queste erbe e saper estrarne le essenze, era molto importante per la terapia medica sin dai tempi antichi. Ma abbiamo testimonianze anche da parte degli Assiri, dei Greci e dei Romani. Leggi la scheda completa. Antispasmodico, disinfettante oltre che un ottimo ingrediente in cucina.

Il Biancospino viene impiegato come anti diarroico, astringente, diuretico, tonico, febbrifugo, ipotensivo, sedativo e antispasmodico. I semi della Borragine sono ricchi di acido gamma linolenico e acido linoleico, sono le migliori fonti naturali vegetali di Omega 3 e 6. La Camomilla viene usata come antalgico, antisettico, antispasmodico, sedativo, tonico, digestivo e carminativo. Grazie alla vitamina C, agli oli essenziali, ai tannini, la Maggiorana risulta molto utile per combattere gli spasmi.

Grazie alla piperina presente nella pianta il Pepe risulta un ottimo stimolante della digestione e un valido espettorante. Il Prezzemolo risulta essere un buon diuretico, depurativo, emmenagogo, antisettico e antispasmodico. Il Timo contiene in maggior parte fenoli come il timolo che funge da potente antisettico e vermifugo, usato anche dagli imbalsamatori. Erbe Mediche o Erbe Medicinali. Biancospino Il Biancospino viene impiegato come anti diarroico, astringente, diuretico, tonico, febbrifugo, ipotensivo, sedativo e antispasmodico.

2016 – 5 aprile – erbe, fiori e piante nella medicina ...

Borragine I semi della Borragine sono ricchi di acido gamma linolenico e acido linoleico, sono le migliori fonti naturali vegetali di Omega 3 e 6. Camomilla La Camomilla viene usata come antalgico, antisettico, antispasmodico, sedativo, tonico, digestivo e carminativo.

Maggiorana Grazie alla vitamina C, agli oli essenziali, ai tannini, la Maggiorana risulta molto utile per combattere gli spasmi. Pepe Nero Grazie alla piperina presente nella pianta il Pepe risulta un ottimo stimolante della digestione e un valido espettorante.

2016 – 5 aprile – erbe, fiori e piante nella medicina ...

Prezzemolo Il Prezzemolo risulta essere un buon diuretico, depurativo, emmenagogo, antisettico e antispasmodico. Timo Il Timo contiene in maggior parte fenoli come il timolo che funge da potente antisettico e vermifugo, usato anche dagli imbalsamatori.

Il libro del Giardino. Mente, Corpo e Spirito. Seguici su Facebook:. I segni dello Zodiaco. Frasi, Aforismi e Citazioni. Numeri e Numerologia. Il mondo dei Colori.

2016 – 5 aprile – erbe, fiori e piante nella medicina ...

Il significato dei Fiori. Significato e simbologia dei fiori Il linguaggio dei fiori Dizionario dei fiori Fiori da regalare per tutte le occasioni.

Stabilisateur electrique pour maison

Il significato dei Nomi. Significato e Origine dei Nomi Dizionario dei Nomi. Il significato dei Sogni. Libri per evolvere. Libri di Ivan Nossa.Preparati e rimedi per cosmesi e salute: un manuale completo per far da subito pratica con fiori ed erbe grazie alle preziose ricette e indicazioni degli autori!

Quali sono le caratteristiche dei principali preparati erboristici? In che modo possiamo individuare rapidamente il prodotto adatto alle diverse esigenze e compiere una scelta consapevole? Un manuale unico nel suo genere, utile a: - chi intende prepararsi in casa rimedi erboristici e cosmesi naturale; - chi vuol imparare come scegliere prodotti efficaci e naturali; - chi cerca una guida per individuare il preparato adatto; - naturopati, per una consultazione veloce di centinaia di rimedi.

I rimedi trattati : Tisane, oleoliti, estratti idroalcolici, oli essenziali, acque aromatiche, sciroppi, gemmoderivati, rimedi floreali. Cosmesi vegetale con ingredienti alimentari : Creme, oli per il corpo, profumi, deodoranti, lozioni. Prima Parte. Seconda Parte. Terza Parte. Cosmesi vegetale. Bellezza e benessere naturali con ingredienti alimentari La chimica nella cosmesi Creme Oli per il corpo Profumi Deodoranti Lozioni. Quarta Parte. Abbiamo scritto questo libro 15 anni fa per stimolare tutte le persone interessate a prendersi cura della propria salute e bellezza in prima persona con preparati semplici ed efficaci.

Il nostro obiettivo era un libro di facile consultazione, con descrizioni chiare, comprensibili e sintetiche che permettesse a chiunque di usare le erbe, a partire dalla preparazione di decine di preparati erboristici e cosmetici fino a conoscere e usare le loro caratteristiche. Noi invece siamo convinti, e la nostra lunga esperienza lo conferma, che la Natura offra nel posto in cui uno vive tutto quello che serve, anche per curarsi. Per questo, invece di andare alla ricerca di erbe esotiche, preferiamo dedicarci allo studio di tutte quelle piante del nostro ambiente che ancora non si conoscono adeguatamente.

Trattandosi di un manuale non traspare come avremmo voluto la nostra passione e il nostro amore per le piante e la Natura. Ma se comincerete a mettere in pratica qualche parte del libro, facilmente risusciterete anche voi a scoprire e a coltivare questa bella passione. Catia Trevisani. Barbara Mazzarella.Toggle navigation. Aconito Aconitum napellus - Famiglia Ranuncolacee.

Diffusa nelle regioni montagnose, cresce bene sia sui terreni umidi dei boschi di collina, sia sui terreni concimati nei dintorni di stalle o letamai dei pascoli montani. Attenzione particolare deve essere fatta alle radici tuberose e profondamente sotterranee, occasionalmente confuse con quelle delle rape o di altre commestibili.

Casi di avvelenamenti del bestiame sono stati riportati anche dalla medicina veterinaria. Alchechengi Physalis alkekengi - Famiglia Solanacee. La fioritura avviene fra giugno e agosto con piccoli fiori biancastri situati all'ascella delle foglie. Le bacche si possono mangiare fresche, ma vengono anche preparate candite o ricoperte di cioccolato; il rizoma e le foglie invece sono velenose per il loro contenuto in solanina.

La sintomatologia consiste in nausea, vomito, mal di testa e diarrea che compaiono entro ore. Amarillide Amaryllis belladonna - Famiglia Amarillidacee. Produce un frutto a forma di capsula a tre scomparti, contenente semi di colore nero. Cresce bene sia nelle zone costiere, sia negli altipiani dell'interno. I sintomi dell'intossicazione sono rappresentati da vomito, diarrea, tremori e convulsioni. Presso le popolazioni primitive l'estratto dei bulbi in mistura con altre piante veniva impiegato per avvelenare le punte delle frecce.

Aquilegia Aquilegia vulgaris - Famiglia Ranuncolacee. In primavera avanzata compaiono i fiori, molto particolari, costituiti da uno sperone uncinato paragonato al becco o agli artigli dell'aquila, da cui il nome comune della pianta.

Bella di notte Mirabilis jalapa - Famiglia Nyctaginacee. I problemi tossici conseguono di solito alla ingestione dei semi: neri, a superficie rugosa, delle dimensioni di un grano di pepe. La sintomatologia consiste in dolori addominali, nausea e vomito; a volte associati a sintomi neurologici come confusione mentale, delirio, dilatazione delle pupille.Viola tricolor L.

Le inferiori hanno lamina ovale o cuoriforme, le superiori hanno lamina lanceolata; le stipole sono pennato-partite o pennatifide, divise in segmenti di cui quello centrale lanceolato con margine crenato.

I piccioli fiorali originano all'ascella delle foglie e recano un singolo fiore ermafrodito ed auto-fertile, zigomorfo, avente un diametro di circa mm. Entrambe le sottospecie identificate nella flora italiana mancano in Umbria, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. Inoltre Viola tricolor L. La cartina tiene conto della sovrapposizione delle due sottospecie. Predilige orti e terreni coltivati o abbandonati, suolo acido o neutro, dal piano alla regione subalpina m. Flavonoidi: rutina, violatina, scoparina, luteolinO-glucosidi, ecc.

Gomme, resine, mucillagine, saponine, metilsalicilati, umbelliferone. Le foglie giovani e i boccioli dei fiori possono essere consumati sia crudi che cotti. I fiori freschi possono essere aggiunti alle insalate o usati per guarnire piatti di vario genere. Fiori e foglie esercitano un'azione depurativa sulla pelle e possono venire utilizzate sia per uso interno infusi che per uso esterno impacchi utili nell'acne e nelle foruncolosi. Gli estratti entrano come componenti in vari cosmetici, soprattutto indicati per pelli grasse.

Tutti i trattamenti farmacologici e sanitari devono sempre essere eseguiti sotto stretto e diretto controllo medico. Viola tricolor ha una lunga tradizione di uso, nella medicina popolare, per trattare vari tipi di disturbi, dalla crosta lattea, a varie forme di eczema, all'asma. Nella moderna erboristeria viene utilizzata, specie per uso interno, principalmente per l'effetto depurativo, antinfiammatorio artrosi, reumatismi, infiammazioni ed infezioni urogenitalidiuretico gottaemolliente, espettorante e lassativo.

Per uso esterno, sotto forma di cataplasmi, viene utilizzata per trattare eczemi, dermatosi, acne e seborrea e come riepitelizzante. In Viola tricolor L.

Shatta wale if eno nash

Mentre in alcune "specie" es. Fondi, G. Verbania, Lugliom. Schede delle erbe, piante e fiori spontanei Search In. Prev 1 2 Next Page 1 of 2.La rubrica si occupa delle piante e delle erbe medicinali vale a dire di quelle piante ed erbe che contengono sostanze particolari che possono aiutare l'uomo a vivere meglio.

Piante Medicinali

Le erbe o piante medicinali sono anche chiamate officinali, intendendo con questo nome tutte quelle piante o erbe che possono essere usate a scopo fitoterapico, liquoristico, profumiero e cosmetico. Le persone che raccoglievano e vendevano i semplici era i semplicisti e le persone che insegnavano tali materie erano chiamati Lettori dei semplici.

E' anche curioso il fatto che quelli che oggi si chiamano orti botanici, a quel tempo venivano chiamati Giardini o orti dei semplici. Se desiderate aggiungere notizie, informazioni o darci suggerimenti su quali argomenti trattare, per rendere questa rubrica un punto di riferimento per tutti gli appasionati di piante ed erbe medicinali non esitate a scriverci. Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Ok Informativa sui cookies.

Acetosa Rumex acetosa. Acetosella Oxalis acetosella. Aglio Allium sativum.

Manuale di fiori ed erbe

Agrimonia Agrimonia eupatoria. Alchemilla Alchemilla vulgaris. Alloro Laurus nobilis. Aloe Aloe spp. Ananas Ananas spp. Aneto Anethum graveolens.

Read or download summer brain quest between grades 1

Angelica Angelica archangelica. Anice stellato Illicium verum. Anice Verde Pimpinella anisum. Aquilegia Aquilegia vulgaris. Asperula Asperula odorata. Assenzio Artemisia absinthium. Basilico Ocimum basilicum. Biancospino Crataegus spp. Borragine Borrago officinalis. Calendula Calendula officinalis. Camomilla comune Matricaria chamomilla.Vediamo i vari rimedi fitoterapici per curarla. Le erbe e le piante officinali per il diabete.

I gemmoderivati. I minerali per la cura del diabete. Inoltre, per persone predisposte a forme di iperglicemia ci sono alcune regole che devono essere assolutamente rispettate: evitare il sovrappeso e consumare pasti regolari durante l'arco della giornata, ed eliminare o ridurre in maniera drastica il consumo di alcol. Questo minerale, potenziando l'effetto dell'insulina, apporta un effetto benefico sull'anabolismo proteico a livello muscolare.

Un aumento della massa muscolare, a sua volta, accelerando il metabolismo basale favorirebbe anche la diminuzione del grasso corporeo. Il significato biologico del cromo venne alla luce alla fine del quando venne identificato come elemento attivo un complesso organico del cromo che venne chiamato Fattore di Tolleranza al Glucosio Glucose Tolerance Factor, GTF. Home Enciclopedia naturale Salute Naturopatia Diabete curato con la fitoterapia.

Mirtillo : Vaccinum vitis idaea nella medicina popolare vengono utilizzate le foglie per la cura del diabete, per i disturbi gastrointestinali, dell'apparato renale ed urinario, per l'artrite, per la gotta, per le emorroidi e per le dermatiti.

I principi attivi sono rappresentati dai tanniniflavonoidi glicosidiciacidi fenolicipectinetriterpeni, polifenoli procianidine e antocianodine. I suoi frutti contengono triterpen i, glicosidisaponinealcaloidiproteinevitamina A, C e quelle del gruppo B, fosforo, ferro, e sostanze amare come i mormordicosidi K e L che conferiscono alla pianta l'azione ipoglicemizzante. Viene utilizzato anche per l' Intolleranza glucidica o diabete sub-clinico.

Ha azione nella aterosclerosi a predominanza cerebrale, in certe sindromi d'insufficienza epatica media ed insufficienza renale minore. Ti potrebbe interessare anche. Salute Naturopatia. Salute Benessere. De Agostini ModelSpace Catturalitutti.Ricavata dalla corteccia interna della Cinnamomum zeylanicun, la spezia ha molteplici utilizzi, dalla cucina alla naturopatia.

Spezia profumatissima, il cardamomo si acquista essiccato sottoforma di piccole capsule contenenti alcuni semini scuri. Utilizzati per aromatizzare piatti dolci e salati, i chiodi di garofano entrano anche in numerosi preparati per la cosmesi.

Carminative, stomachiche, stimolanti, antispasmodiche, antisettiche, antibatteriche. Tra i principali componenti del curry, il cumino si ricava dai semi del Cuminum cyminum, pianta diffusa nel bacino del Mediterraneo ed in America.

Ottima in cucina per aromatizzare piatti e salse, era conosciuta ed apprezzatissima anche dai romani.

Aib. non pago di leggere. locandina

Sono inoltre ottimi stimolanti del metabolismo ed entrano nella composizione di infusi contro il gonfiore addominale. Consultare un medico se si intende assumerla in gravidanza sconsigliato! Il pepe rosa, invece, proviene dalla pianta di Schinus molle, originaria degli altipiani delle Ande. Difficilissimo da preparare in modo equilibrato le dosi giuste le conoscono solo gli espertisi sposa bene con il pollo e le carni bianche, con le verdure, il riso Basmati ed il pesce.

Altri masala molto utilizzati sono il Tikka masala ed il Tandoori masala. Cercate sapori forti?

Heat sink calculator excel

Le sue bacche essiccate, di colore marroncino, emanano un intenso profumo caratteristico ed inconfondibile, protagonista di numerosi piatti della cucina caraibica. Le erbe aromatiche, per convenzione, si classificano tra gli aromi.

Per le spezie, invece, vale il termine erboristico di droga: ovvero le singole spezie si ricavano da diverse parti della pianta radici, corteccia, seme, rizoma, fiore, ecc…hanno un alto contenuto di oli essenziali e principi aromatici e sono utilizzate anche al di fuori della sfera alimentare. Lo zenzero, ad esempio, possiede un rasa pungente, mentre la cannella tende al dolce.

Mai esagerare con le dosi, ed in caso di dubbi consultare un medico.

2016 – 5 aprile – erbe, fiori e piante nella medicina ...

Per i preparati officinali come infusi, decotti e tinture chiedere sempre consiglio ad un erborista o a un professionista. Blog su WordPress. Benefici delle spezie. Mi piace: Mi piace Caricamento Seguimi su Twitter I miei Cinguettii. Archivi maggio aprile marzo settembre agosto luglio aprile marzo gennaio maggio marzo febbraio gennaio dicembre novembre ottobre settembre Luciano Giannazza — Arnold Ehret e la dieta senza muco.

Ne pustaj mi ruku serija

La clessidra dell'eremo fulmineo Promuovi anche tu la tua Pagina. Pubblica su Annulla. Invia a indirizzo e-mail Il tuo nome Il tuo indirizzo e-mail. Verifica dell'e-mail non riuscita. Ci dispiace, il tuo blog non consente di condividere articoli tramite e-mail.

Privacy e cookie: Questo sito utilizza cookie.

Erbe piante fiori

Per ulteriori informazioni, anche sul controllo dei cookie, leggi qui: Informativa sui cookie. Iridediluce The Coev… su Farmacia e stregoneria. Farmacia e stregoner… su Farmacia e stregoneria.

Buona Pasqua di sere… su Ildegarda von Bingen. RosaVelata su Aglio nero.


Join the conversation

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *